GLAMPING LAGHI NABI, UN'OASI NATURALE

di Camillo Pisano

Laghi Nabi Panoramica 1 570

Sarà uno dei più grandi del Sud Italia il Glamping di Laghi Nabi, in funzione dallo scorso 18 maggio nell’oasi naturale rigenerata del Litorale Domizio, in provincia di Caserta. Eleganti lodge e tende glamour eco-sostenibili diventano così parte di un paesaggio protetto, dove gli alberi e la rigogliosa vegetazione si specchiano sui laghi, in un armonioso dialogo che gioca con i colori del cielo. Le innovative ed ecosostenibili strutture del Glamping (termine che deriva dalla fusione delle parole glamour e camping, che sta a significare il modo di vivere il tempo libero) di Laghi Nabi, oasi naturale della Campania, hanno avuto origine dalla rigenerazione ambientale di ex cave di sabbia in stato di abbandono.

nabi kayak 570

La struttura offre agli ospiti momenti da vivere intensamente e in pieno relax per un’immersione nei profumi e nei colori dell'estate, in un posto che rappresenta un esempio virtuoso di turismo sostenibile. Le tende e i lodge removibili sul lago fanno parte di un qualcosa di naturale in cui vivere giornate all’aria aperta, in piena libertà: dalla colazione sul pontile di legno della tenda del Glamping ad un romantico picnic sulla riva del lago, da una passeggiata in bicicletta ad un giro in pedalò, dall’emozione di imparare a pilotare una barca a vela a quella di scrutare le tante varietà di uccelli nascosti tra gli alberi, praticando birdwatching. Inoltre, si può partecipare a corsi di yoga e pilates sul prato, andare a cavallo nel vicino maneggio, navigare in canoa sui laghi oppure in kayak o magari rilassarsi su un’amaca e terminare la giornata con una cena romantica servita nella tenda.

surfing nabi 570

Vivere insomma una vacanza in campeggio, ma con tutti i comfort di un hotel e la meraviglia di dormire sospesi vista lago, in un luogo dal grande valore ambientale restituito alla natura. Un’oasi dove l’auto è vietata e dove ci si può muovere sempre e solo in bicicletta, anche di notte, grazie alla pista ciclabile luminescente, la più lunga del mondo di questo tipo. Oltre al Nabi Resort Glamping & Spa ed al Ristorante Laghi Nabi ospita anche una struttura alberghiera a 4 stelle, il Plana Resort. La cucina dei ristorante riflette lo stile Mediterraneo della terra campana e diventa il connubio perfetto tra sapori della tradizione e continua ricerca dell’innovazione. Il locale vista lago diventa così regno di una cucina mediterranea innovativa e di piatti dal gusto unico.

fritto laghi nabvi 570

Fra gli antipasti primeggiano la caponata con pomodorini datterini, mozzarella di bufala campana DOP e olio EVO, oltre all’insalata di mare, sauté di cozze e vongole e polipetti alla Luciana. Da non perdere fra i primi gli originali gnocchetti al ragù di totano rosso e i ravioli ripieni con patate, gamberi e limone in guazzetto di mare. Frittura di gamberi e calamari e baccalà in cassuola sono i preferiti per i secondi. Si può chiudere con un tiramisù o una tagliata di frutta di stagione. Il tutto va innaffiato con i vini locali come la Falangina Campania IGP, il Falerno del Massicco DOP o la Biancolella d’Ischia DOC, fra i bianchi. Per i rossi invece sono da preferire l’Aglianico Campania IGP, il Falerno del Massico DOP o il Gragnano DOP. 

“Recuperare un territorio sfruttando tutto ciò che offre”, afferma Gino Pellegrino.

Gino Pellegrino laghi nabi 570

"Abbiamo creato i laghi Nabi con l'ambizione di voler recuperare questo territorio un tempo molto degradato e di volerlo fare sfruttando tutto ciò che il territorio ci offre, ad iniziare anche dalle energie umane che da noi non mancano mai". Da architetto un po' visionario e sicuramente lungimirante, Gino Pellegrino osserva la "sua creatura" tirata su con tanti sacrifici: i laghi Nabi, il cui nome sta per "Natura" e "bioarchitettura", sono un esempio di come "la riscoperta della natura può essere un volano di sviluppo per il territorio e le persone che ci vivono". L'area comprende due strutture ricettive: il Nabi Resort & Glamping, con tende e suite sul lago, e il Plana Resort Spa, con piscine, un albergo e case in legno, dove lavorano oltre cinquanta giovani, quasi tutti di Castel Volturno, tra cui tanti immigrati.

plana resort laghi nabi txt 570

Una sorta di fratello maggiore il Plana Resort, nato nel 2014 attorno al primo lago acquistato e bonificato da Pellegrino e dal suo socio Michele Falco. Come delle "formiche", i due soci hanno acquisito, nel 2017, anche la proprietà degli altri tre specchi d'acqua attigui, recuperandoli. Avrebbero dovuto aprire al pubblico già tra febbraio e marzo scorsi, ma a causa della pandemia l’apertura è stata spostata a maggio. E’ stato subito un successo tra turisti e appassionati di natura. Una storia imprenditoriale lontanissima da quelle di cui troppo spesso si legge nel Casertano. Ed è anche la mentalità di Pellegrino ad essere completamente diversa; nessun'ansia di business o di profitto. "Noi vogliamo un turismo di qualità, anche per questo abbiamo scelto di fare pubblicità solo sui social e di non affidarci a quella tradizionale, penso alla cartellonistica stradale".

Laghi Nabi tenda 1 570

Pellegrino è anche sindaco di un comune vicino, Parete e da amministratore sa bene le difficoltà che incontrano gli imprenditori. "Per questo io e il mio socio abbiamo fatto tutto da soli, usando i nostri risparmi, senza chiedere nulla a nessuno". All'ingresso dei laghi Nabi sembra di essere su una grande spiaggia, con tanto prato e la sabbia, gli ombrelloni e le sdraio. Da un lato all'altro ci sono enormi specchi d'acqua dove la natura sembra dominare incontrastata: qui arrivano germani reali o cormorani, le libellule tengono lontane le zanzare, e due associazioni tengono corsi di vela o di cable wakeboard. C'è l'Asd Cable Wakeup di Fabio Altamura. "Siamo l'unica struttura del Sud Italia - dice Altamura - a usare un cavo per praticare questo sport, cosa già molto diffusa al Centro-Nord o all'estero.

Laghi Nabi pisfcina 570

Ricordo poi che il cable wakeboard si pratica con un tavola simile a quella usata per lo snowboard". A poche decine di metri, verso il secondo lago, c'è uno dei decani dei velisti campani, il napoletano Gianni Romano, che con la Asd Centro Sport Campano (affiliato alla Federazione Italiana Vela), organizza corsi di barca a vela usando trimarani e tavole sup, e anche corsi per conseguire patenti nautiche. Corsi aperti a tutti, soprattutto ai ragazzi con difficoltà economiche e ai disabili. "Ci sono tanti ragazzi che vengono da noi e che si stanno avvicinando a questo sport - dice Romano - ma la cosa più importante è avere tanto spazio a disposizione nella natura; i laghi Nabi offrono tutto questo. Ciò che mi ha colpito di più è che quando ci è stata concessa l'area per fare i corsi, ci è stato detto che non dovevamo toccare nulla, ovvero che tutto doveva restare com'era". 

Laghi Nabi letto 1 570

Lo spazio enorme permette anche lunghe cavalcate. Valerio Desiderio gestisce il Centro Ippico Desiderio, con il maneggio ubicato a fianco dei laghi Nabi. L'attività con i ragazzi si svolge interamente all'interno del perimetro dei laghi. "Siamo contenti di poter lavorare nella nostra terra e magari anche di far crescere piccoli campioni". Il futuro dei laghi Nabi è "segnato": "Vorremmo che diventino un punto di riferimento per il turismo ecosostenibile - immagina Pellegrino - per ora tanta gente sta arrivando da Campania e Lazio, ma siamo certi che un'esperienza di riscatto e recupero come quella dei Laghi Nabi possa attrarre un sempre maggior numero di persone, anche dall'estero" conclude.

Laghi Nabi struttura 570

Laghi Nabi
Litorale Domizio (CE)
Tel. +39 0823 764044
info@laghinabi.it  
www.laghinabi.it 

Logo ItinaerarideiSapori bianco

©2021 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.