RUM DON PAPA PREMIA LE OPERE DEGLI STUDENTI NABA, PER LA SALVAGUARDIA DELL'ISOLA DI NEGROS, FILIPPINE

Riceviamo da Ufficio Stampa Rinaldi 1957 e volentieri pubblichamo.

don papa baroko naba 22 itin 570

NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, ha ospitato presso la propria sede di Milano la premiazione per il miglior Art Work realizzato per Don Papa Rum, seguita da un aperitivo a tema.

La Milano Design Week si colora dei toni di Don Papa grazie agli studenti del Triennio in Graphic Design e Art Direction di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, che mercoledì 8 giugno ha accolto presso la propria sede milanese di via C. Darwin 20 la finale di un contest artistico finalizzato alla realizzazione di un nuovo pack per Don Papa Rum, il brand di rum premium originario delle Filippine. È stato selezionato il vincitore che, grazie al proprio estro creativo ed artistico, potrebbe vedere il proprio Art Work utilizzato per il pack del Rum Don Papa nel 2023. Il podio è stato annunciato da Gabriele Rondani, PR & Marketing Director di “Rinaldi 1957”, società bolognese che rappresenta in Italia il brand. 

RINALDI 00512 premiazione naba itin 22 570

A seguire, i partecipanti han preso parte ad un intrigante aperitivo a tema, ispirato alla flora e alla fauna tropicali tipiche dell’isola di origine del brand, con cibo filippino e il cocktail iconico del Brand, il Darker’s Don preparato da Walter Gosso, Ambassador Don Papa in Italia e Advocacy Manager per Rinaldi 1957. La serata è stata introdotta da Patrizia Moschella, Communication and Graphic Design Area Leader di NABA e dai docenti del triennio in Graphic Design e Art Direction di Milano e Roma, Stefano Comensoli e Daniele Marrone, che hanno seguito e indirizzato direttamente il lavoro degli studenti.

Primo Posto:

primo posta don papa naba itin 22 570

Sugarlandia Life Circle, di Gloria Ricciardi: per coerenza al brief, per la circolarità dell’opera che si ispira al concetto di ecosistema, in cui ogni elemento ha un ruolo fondamentale per la sopravvivenza degli altri, compreso il vulcano Kanlaon al centro

Sugarlandia

secondo posto don papa naba itin 22 570.jpg

Secondo posto: Colorful mess, di Marco Graziaplena: freschezza del tratto e sintesi compositiva, immediatezza visiva, coerenza col brief per la presenza colorata di flora e fauna.

“Sugarlandia, un luogo magico dove tutto ciò che accade non è esattamente quello che sembra.” Il motivo di questo soprannome dato all’isola non è difficile da intuire: dotata di un terreno ideale per la coltivazione della canna da zucchero, Negros garantisce da sola più della metà della produzione di zucchero dell’intero arcipelago filippino, oltre a dare lavoro alla maggior parte degli abitanti dell’isola tramite la coltivazione e la raccolta di canna da zucchero. Un vero paradiso terrestre, circondato da acque cristalline che pullulano di vita marina e di incantevoli barriere coralline e ricco di colori sgargianti grazie alla giungla selvaggia sita nell’entroterra, ricca di animali e di piante, nonché di un imponente e affascinante vulcano attivo – dal quale, peraltro, dipende in larga parte la fecondità del terreno, così adatto alla crescita della canna da zucchero.

terzo posto pari merito1 don papa naba itin 22 570.jpg

Terzo posto pari merito: Sugarlandias Frames, di Carlotta Nardi e Silvia Onesti: per una sintesi iconica più vicina alla cultura locale dell’isola.

Nel complesso, l’iniziativa si inserisce all’interno della campagna “Secrets of Sugarlandia”, la campagna digitale lanciata da Don Papa Rum per sensibilizzare sulla salvaguardia dell’ecosistema dell’isola che ne è la culla. Alcune delle specie più a rischio sono la colomba di Luzon, il maiale filippino, il cervo maculato delle Visayas, il Bucero delle Visayas e il Bucero di Walden. Una parte delle vendite nel periodo estivo di Don Papa andrà a supportare l’importante lavoro di conservazione svolto dalle organizzazioni ambientali presenti sull’Isola, tra cui la Talarak Foundation, che focalizza il proprio operato sulla protezione e ripopolamento delle specie in pericolo endemiche di Negros. L’altra associazione supportata è la Philippine Reef and Rainforest Conservation Foundation, che guida i programmi di conservazione e sostenibilità sull’Isola di Negros e in molti altri luoghi delle Filippine.

Don Papa Rum

terzo posto pari merito2 don papa naba itin 22 570.jpg

Terzo posto pari merito: Metamorphosis, di Giorgio De Leo: per l’originalità tecnica e narrativa

Disponibile in oltre 30 Paesi, Don Papa Rum è il primo premium single Island rum delle Filippine, oggi terzo mercato per il rum nel Mondo dopo India e USA. Distillato e maturato per sette anni in botti di rovere americane sull’Isola di Negros occidentale (localmente nota come Sugarlandia). La canna da zucchero pura e originale da cui Don Papa nasce gli fornisce un finale ricco e sentori di vaniglia, miele e frutta candita. Don Papa Rum si ispira ad un eroe mistico, Papa Isio, che è stato una delle figure della Rivoluzione filippina del XIX secolo. Inizialmente coltivatore di canna da zucchero, Papa Isio ha giocato un ruolo cruciale nel liberare l’Isola di Negros dalla dominazione spagnola grazie al suo coraggio. Don Papa è ispirato dalla sua Leggenda e cattura il suo spirito e la sua magia in ogni bottiglia. www.donpaparum.com

Logo 2022 Itinerari dei sapori

©2022 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.