RICCIONE, CONCORSO NAZIONALE AIBES 2021, NUOVO FORMAT E NUOVA ENERGIA

Riceviamo da Ufficio Stampa AIBES e volentieri pubblichiamo.

Massulo Winner AIBES 2021 570

Il Presidente Angelo Donnaloia premia Enea Massulo, Barman dell’Anno 2021

È Enea Massulo il Barman dell’Anno 2021 per l’Associazione Italiana Barmen e Sostenitori. Con il suo “Il Cobianchi” si è imposto al vertice di un’accesissima sfida tra 20 super finalisti selezionati durante le competizioni regionali in tutta la penisola, un vero e proprio giro d’Italia del cocktail. Ed è con il claim “keep dreaming” che quest’anno è ripartito il cammino verso quella che da sempre è una delle vette più alte che un bartender possa ambire a scalare in Italia, ovvero quella che assegna il titolo di Campione d’Italia al Concorso Nazionale AIBES. Al secondo posto Simone Corsini, del Four Seasons Hotel di Firenze, mentre al terzo posto si conferma Francesca Carla Luoni, già campionessa nel 2019 e prossima rappresentante Italiana al World Cocktail Championship IBA di Varedero nel 2022. Il riconoscimento speciale come miglior tecnica è andato a Rama Redzepi del Grand Hotel Fasano di Gardone Riviera, mentre è stato sempre Enea Massulo ad aggiudicarsi il premio come Best Drink. “Quest’anno l’evento ha avuto un duplice valore. Quello del ritorno alla competizione, che mette in palio il titolo di Barman dell’Anno per l’AIBES, ma che segna soprattutto un ulteriore passo in avanti per l’evoluzione dell’associazione, delle sue attività e del suo punto di vista sul mondo del bar contemporaneo. Un segnale importante che rimette in gioco l’associazione con audacia, criterio e consapevolezza".

Massulo Best Drink AIBES 2021 570

“Il Cobianchi”, Best Drink 2021 di Enea Massulo

Così Angelo Donnaloia, Presidente in carica, mette subito davanti a tutto la voglia di proseguire quel processo di riposizionamento che l’associazione italiana dei barman per antonomasia, fondata nel 1949, vuole condurre in favore di una crescita generale agli occhi non solo dei suoi associati, ma di tutti gli esponenti del mondo dell’ospitalità in Italia e non solo. “E non dimentichiamoci dell’opportunità che Enea, il Campione 2021, avrà di giocarsi, in un’ultima sfida con il futuro vincitore del 2022, un posto come unico rappresentante Italiano alla finalissima dell’IBA Cocktail Championship 2023”, continua il Presidente Donnaloia. “È stata una rivoluzione buona e che lascerà sicuramente il segno, almeno per il modo di fare competizione in AIBES”. È il commento di Thomas Deste, referente nazionale per i concorsi. Rivoluzionare la competition nazionale infatti, per Thomas ed il team coinvolto non è stato un compito affatto semplice né tantomeno scontato. “Si è poi assolutamente consci che il lavoro non termina qui, ma anche certi che la strada intrapresa sia quella giusta. La volontà unanime è mettere al centro di tutto il bartender, le sue caratteristiche e la sua espressività, che venga condivisa con un drink, con un sorriso o con i suoi modi, garbati o estroversi che siano.

Lorenzo Burrone Zola AIBES 2021 570

Lorenzo Burrone - Premio Angelo Zola

La competizione è un momento di confronto, crescita e rispetto e dal canto nostro, da quest’anno, abbiamo messo in campo tutta l’esperienza ed il know-how necessari per consegnare a ciascun competitor gli strumenti più adeguati per una valutazione reale delle peculiarità di ognuno”. Da quest’anno infatti sono stati solamente 20 i concorrenti in gara per l’evento finale, organizzato dal 22 al 24 Novembre al Grand Hotel Des Bains di Riccione. La finalissima nazionale ha visto ciascuno dei 20 bartender in gara abbinato ad un prodotto e con gli occhi della platea ed il palco completamente per lui, davanti ad una giuria di massimi esperti ed esponenti di spicco dell’industry nazionale. “L’abbinamento con i brand è stato gestito con un sorteggio live trasmesso sui nostri canali social e determina la voluta mancanza di categorie o paletti in relazione alla creatività e a quella capacità comunicativa necessaria ai competitor per esprimere al meglio non solo le caratteristiche dei prodotti ma anche i valori della marca, aldilà delle peculiarità merceologiche”. Tutti i concorrenti, insieme alla presentazione del proprio drink, sono stati inoltre chiamati a cimentarsi in un secondo accesissimo challenge dove, con il proprio team di colleghi, hanno dato vita ad un vero e proprio cocktail show, presentando il concetto che stava dietro al cocktail in gara e facendolo valutare da una platea di “clienti speciali”, con oltre 50 assaggi preparati da ciascuna squadra, in una vera e propria situazione da bar.

Redzepi Best Technique AIBES 2021 570

Rama Redzepi - Premio Miglior Tecnica

Qui ad imporsi è stato il team Valle d’Aosta, seguito da Piemonte e Sardegna. Per il prestigiosissimo concorso Angelo Zola, riservato ai giovani barman al di sotto dei 30 anni e che mette alla prova i contendenti in particolare dal punto di vista delle competenze tecniche e merceologiche, ad imporsi è stato Lorenzo Burrone dell’Octavius Bar di Milano. Al secondo posto Nicola Toniolo del Cloakroom Cocktail Lab di Treviso mentre terzo è stato Marco Maiorano, dal Connaught Hotel di Londra. Il tema di quest’anno era la sostenibilità. Il Convegno ha ospitato anche la gara tra le esponenti in lizza per il titolo di Lady Amarena Italia di Fabbri 1905, vinto da Federica Geirola, ed il concorso “Lascia il Segno” di RCR Cristalleria Italiana, aggiudicatosi da Andrea Francardi del Fonteverde Natural Spa Resort di San Casciano. Di contorno alla gara, le trasmissioni live sui canali social sono state caratterizzate da un lavoro in studio con interviste a caldo ai protagonisti, commenti tecnici ed un intrattenimento mirato e forte della consueta direzione artistica di Spiridione Ripaldi, del supporto tecnico e creativo di Strixia27 e del costante lavoro organizzativo del gruppo operativo nazionale, che si dedica spassionatamente alla gestione delle attività in seno all’associazione, sempre con un occhio di riguardo al bere consapevole.

AIBES ACCOGLIENZA 2021 570

I giurati che hanno decretato i vincitori sono stati Salvatore Damiano - IBA Vice President, Lucia Montanelli - IBA Gold Medal 2016, Luca Pirola - bartender.it Founder & CEO, Maurizio Maestrelli, Marco Cremonesi e Rodolfo Guarnieri - trittico di “penne” specializzate tra le più prestigiose in Italia, Gianni Anselmo - autore del testo didattico AIBES “Destinazione Barman”, Dom Costa - bar mentor e cocktail master, Jorge Alberto Soratti - IBA Champion 2002 e Mauro Mahjoub - storico del cocktail e co-autore de “L’Ora dell’Americano” edito da Hoepli. Il paniere dei prodotti è stato come sempre quello del folto numero delle prestigiose aziende sostenitrici dell’associazione. Un numero sempre più nutrito e che vede coinvolte aziende storiche del panorama italiano come Campari Group, Fabbri 1905, Gruppo Montenegro e Martini, distillatori d’eccellenza come Bonaventura Maschio, Domenis 1898, Marzadro, Nardini, Nonino e Zanin 1895, major dello scenario internazionale come Pernod Ricard Italia, Red Bull Italia e Stock Italia, brand di spicco come Caffè Europa e Monin, importatori dal risalto importante come Compagnia dei Caraibi ed Erc Sun Spirits, giovani, dinamiche e già affermate aziende come Bevande Futuriste, Bitter Fusetti, Glep Beverages e Macchia Mediterranea, ma anche player e leader per le forniture tecniche come Alessi, Canù, Sirman, Ice Cube, Piazza Effepi e RCR Cristalleria Italiana.

I risultati:

Barman dell’Anno e Best Drink - Enea Massulo
“Il Cobianchi”
5,0 cl Amaro Montenegro
2,0 cl Ledaig 10 Year Old
1,5 cl Liqueur d’Apricot Brandy Monin
1,5 cl Vermouth Rosso Vandalo
Stir & strain su ghiaccio in un bicchiere stile old fashioned e decorato con una
lingua di isomalto.

Secondo classificato - Simone Corsini
“Wake Up”
2,5 cl Keglevich Liquirizia
2,0 cl Appleton Estate 12 Rare Casks
1,0 cl Amaro Nonino Quintessentia
1,5 cl Le Sirop de Monin Noisette Grillée
4,0 cl Espresso Caffè Europa
Reverse shake, servito in un calice flûte e decorato con lingua di gatto, crema di
nocciola e oro alimentare.

Terza classificata - Francesca Carla Luoni
“Spirito Italiano”
3,0 cl Grappa di Moscato Nonino
2,5 cl Vermouth Bianco Maestrale Macchia
1,5 cl Italicus Rosolio di Bergamotto
8,0 gr Zenzero Fabbri
Foglie di menta ed essenza di bergamotto
Stir & strain, servito in un calice flûte e decorato con ananas disidratato, fiore e
foglie edibile.

Angelo Zola 2021 - Lorenzo Burrone
“Play for Me, Tony"
2,0 cl Marendry
4,5 cl Cinzano 1757 Rosso infuso al riso tostato
1,5 cl Paragon White Penja Pepper
4,0 cl Soda Cortese
Build, servito in un bicchiere di fibra di riso con ghiaccio e decorato con cialda di
riso al vermouth e Amarena Fabbri

Premio per la miglior Tecnica - Rama Redzepi

Team dell’Anno - Valle d’Aosta

 

A.I.B.E.S. Associazione Italiana Barmen e Sostenitori
Sede Nazionale Via A. Baldissera 2 - 20129 Milano

Logo 2022 Itinerari dei sapori

©2022 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.