LUNGO I SENTIERI VULCANICI CON IL COMICOLOGO LELLO CAPANO

di Carmine Maione

lello capano vesuvio 1 570

Primavera brilla nell’aria. Camminando lungo gli argini o alle distese erbose in questa stagione non è raro vedere persone raccogliere erbe spontanee. Tra i sentieri del Vesuvio la tradizione si tramanda da secoli e soprattutto nei giorni che precedono le festività pasquali si ripete puntuale il rito della raccolta di erbe selvatiche per farne mazzetti da usare in frittate o ricette varie. La raccolta di erbe spontanee è nella tradizione dell’uomo, quelle che per molti sono “piantacce” per altri sono un toccasana.

lello capano verdure 2 570

Tra questi c’è Lello Capano, comicologo e appassionato di natura: per lui le erbe da sempre rappreentano una panacea per la salute e ingredienti straordinari per dar vita a numerose ricette della tradizione.Capano, di professione comico cabarettista, è un autentico cultore della tradizione e profondo conoscitore del territorio vesuviano, un territorio particolartmente generoso per la fertilità del terreno vulcanico. 

lello capano verdure 3 570

Per il menù di Pasqua propone il “tortano alle erbe”, alternativo o in aggiunta al “casatiello” o al cugino “tortano napoletano”, veri e propri monumenti della tradizione partenopea fatti di impasto con sugna e pepe e farciti con formaggio, salumi e uova sode (nel casatiello le uova si mettono sopra l’impasto mentre nel tortano all’interno, ndr). 

lello capano tortano 1 570

Rispetto agli ortaggi coltivati, le erbe spontanee sono più ricche di sali minerali, proteine, fibre e vitamine. Capano conosce molto bene le proprietà officinali e organolettiche della flora spontanea e nel suo paniere vesuviano, ricco di specie, in questo periodo dell’anno non mancano mai Silene vulgaris (straordinaria nella frittata con uova fresche), asparagi selvatici e fiori di calendula.  

lello capano tortano 2 570

“In attesa dei funghi di primavera e del superamento della pandemia - dice Capano - per poter riprendere a viaggiare e raggiungere gli habitat particolari di crescita dei funghi, ci divertiamo e ci consoliamo a raccogliere erbe alimurgiche, continuando nello studio e nella ricerca scientifica”. Raccogliere erbe selvatiche significa anche svolgere una piacevole attività fisica fatta di lunghe camminate all’aria aperta a contatto con la natura e riscoprire il piacere di degustare antiche ricette con prodotti naturali.

Chi è Lello Capano

lello capano 1 570

Lello Capano, attore cabarettista napoletano (nato a Portici), artisticamente iniziato allo spettacolo dal grande Aurelio Fierro. Nel 1981 i primi successi, vince a Milano il Festival nazionale degli imitatori “Premio Noschese”. Una carriera caratterizzata da numerose apparizioni televisive in trasmissioni tra cui “Buona Domenica”, ”Domenica in”, “Piacere Rai1”, “Mi raccomando”, e ruoli teatrali da cooprotagonista al fianco di attori come Gino Rivieccio. Alle numerosissime tournee al fianco di artisti come Toto Cutugno, Fausto Leali, Silvia Mezzanotte, Gerardina Trovato ed altri protagonisti della scena musicale italiana ha alternato lo studio dei funghi. 

lello capano libri 1 570

E’ micologo e autore di numereosi lavori scientifici. Co-autore (con Emmanuele Roca e Fabrizio Marziano) del libro “I funghi della Campania”, testo ufficiale di riferimento della Regione Campania per conseguimento della qualifica di micologo. Dal 1997 al 2000, è stato corrispondente per la Campania della rivista scientifico-divulgativa: “I Funghi dove…..quando” - Edinatura Milano.

 

Logo ItinaerarideiSapori bianco

©2021 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.