PECORINO TERRE DI CHIETI IGP 2019, CANTINA TOLLO

di Giampietro Comolli

etichetta tollo pecorino

Chieti è stata per anni una delle province italiane più produttive di uva. Storia e tradizione sono nel dna, oggi anche tecnologia, innovazione, cura, gestione e grandi aziende meritevoli. A Tollo in particolare il ritrovamento di grandi “dolium” romani indicano che i vini erano conservati in loco, anche per molto tempo, e la fermentazione e l’affinamento avveniva nella terra delle vigne, quasi a voler assorbire ancora dopo la vendemmia il terreno stesso. Nel 1960 un piccolo gruppo di viticoltori decise di costituire la Cantina Tollo proprio per salvaguardare un patrimonio viticolo e delle famiglie da sempre dedite alla agricoltura e viticoltura. Fu un esempio lungimirante che frenò l’esodo e l’abbandono degli appennini abruzzesi. Esempio fondamentale per legare la conservazione e produzione di un territorio (presenza fisica dell’uomo) con una redditività economica soddisfacente, facendo diventare dopo anni nuovamente Tollo (e Chieti) una capitale del vino italiano.

Cantina Tollo uva 570

La Cantina Tollo raccoglie uva da oltre 3000 ettari di vigneti coltivati a tipica pergola abruzzese e a cordone speronato, su terreni argillosi e sabbiosi con origine di arenaria antica, terre profonde e friabili, delicate e sensibili all’andamento stagionale, poste dal mare ai monti, lungo le valli Aprutine, val di Sangro, val di Venna, val di Arielli con lo sfondo dei parchi naturali del Gran Sasso e della Majella. 237 ettari vitati, posti sulle colline e lungo le pendici della Majella, sono coltivati secondo i rigidi principi della agricoltura biologica certificata, per oltre 130 ettari dedicati alla produzione delle uve Montepulciano. La cantina ha sempre mirato, e ancor più oggi, al miglioramento e innovazione nella produzione delle uve e nella tecnica di cantina, puntando a vinificazioni rispettose delle caratteristiche del vitigno, un mix di molto equilibrato fra vasche grandi di cemento e piccole e grandi botti di legno tradizionali. Ottime etichette sono il C’Incanta, il Montepulciano d’Abruzzo dop bio, il Trebbiano Tre, il Rosso 409, la Passerina e la Cococciola, eppoi anche l’internazionale Chardonnay.

Vigne Tollo vista 570

In particolare, Tollo vuol dire il recupero dell’antico vitigno Pecorino perché esprime una amalgama equilibrata di sostanze terpeniche e sapidità. Il Pecorino Terre di Chieti Igp vendemmia 2019 è ottenuto da uve in purezza assoluta, viti di medio-bassa vigoria poste in media collina su terreno calcareo argilloso, con vigne vecchie a tendone tradizionale lungo e più giovani a cordone speronato, bassa resa e raccolta tardiva.Alla diraspatura e pressatura soffice, segue la criomacerazione, parziale malolattica e vinificazione sui lieviti per 6 mesi in vasche d’acciaio, infine affinamento in bottiglie. Vestaglia bel giallo brillante con nuances verdolini. Al naso fragranza floreale di fiori bianchi di limone, gelsomino e tamerice. Al palato, sorso fine e delicato con gusto agrumato, note di mango e polpa di pesca bianca, buona struttura e corpo, fresco e asciutto, armonioso intrigante finale di mandorla fresca sapida.

cantina tollo botti 570

@amemipiacecon un piatto di gamberi rossi siciliani e mazzancolle alla piastra appena scottati oppure una ricciola al forno con olive e pomodorini oppure un risotto mantecato alle fragole oppure una grande mozzarella di bufala campana.

Cantina Tollo
Viale Garibaldi 68, 66010Tollo (CH)
Tel +390871 96251
info@cantinatollo.it 
www.cantinatollo.it 

 

Logo ItinaerarideiSapori bianco

©2021 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.