NOGAREDO, L'OMAGGIO DELLA CANTINA VIVALLIS A FORTUNATO DEPERO

di Giuseppe Casagrande

omaggio cantina vivallis itin 2 22 570

Vittorio Sgarbi ha inaugurato a Nogaredo (Vallagarina) il grande salone d'ingresso della cantina: un museo d'arte. E in onore di uno dei figli più illustri del futurismo gli ha dedicato due vini: il Depero Bianco (blend di Chardonnay, Incrocio Manzoni, Sauvignon) e il Depero Rosso (blend di Merlot e Lagrein).

Può l'arte dialogare con il vino? Sicuramente sì ha risposto Vittorio Sgarbi inaugurando il grande salone d'ingresso, un vero e proprio museo d'arte, che la cantina Vivallis di Nogaredo (Trentino) ha dedicato ad uno dei figli più illustri della Vallagarina: Fortunato Depero. Pittore, scultore, designer, illustratore, scenografo, costumista, Fortunato Depero (Fondo 1892-Rovereto 1960) fu un grande sperimentatore e cercò di portare la sua arte nelle strade, in piazza, tra la gente, applicando i principi del futurismo alle più svariate attività umane. Per raggiungere tale obiettivo non si limitò alle ricerche artistiche classiche (la pittura, la scultura, l'architettura), ma si occupò della realizzazione di arazzi, scenografie, campagne pubblicitarie, padiglioni fieristici, giocattoli.

Lo storico marchio Sav (Società Agricoltori Vallagarina) oggi Vivallis

omaggio cantina vivallis itin 4 22 570

Uno degli esempi emblematici delle opere avveniristiche del grande artista roveretano lo troviamo proprio all'interno del salone di rappresentanza della Cantina Vivallis: lo storico marchio di fabbrica della Sav (Società Agricoltori Vallagarina) realizzato negli anni Cinquanta del secolo scorso. Una vera "chicca" che assieme ad altre opere di Depero accoglie i visitatori in quella che è stata ribattezzata la "Cantina dell'Arte". Un progetto innovativo nato dal connubio tra il mondo del vino e il mondo dell'arte nelle sue molteplici espressioni. Il battesimo in pompa magna della grande sala dedicata a Depero ha richiamato a Nogaredo, oltre alle figure politiche istituzionali, il pubblico delle grandi occasioni proprio in concomitanza con l'inaugurazione della Mostra “Depero new Depero” al Mart (Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto).

La "Cantina dell'Arte", un matrimonio d'amorosi sensi

omaggio cantina vivallis itin 3 22 570

Vivallis diventa così la prima “Cantina dell’Arte" che celebra il matrimonio d'amorosi sensi tra il patrimonio di un museo e la storia di un'azienda. Un matrimonio che esalta la filosofia di Depero: quella di un’arte, nel senso più nobile del termine, fruibile per tutti: la sala sarà, infatti, messa a disposizione per ogni tipo di evento, per la cultura, per l’arte e per l’enogastronomia. Se nella "Sala Rovereto" della Casa d’Arte Futurista Depero a Rovereto è sempre possibile ammirare il pannello in compensato raffigurante il primo storico logo della Sav oggi Vivallis, negli spazi della cantina il legame si rinsalda. L’installazione ideata dall’architetto Gianni Filindeu per Vivallis costruisce una storia incentrata su una serie di figurazioni sovrapposte - ispirate a dieci opere di Fortunato Depero - e realizzate con alcuni legni del Trentino: larice, pino cembro, roverella, abete, faggio e frassino. La percezione dello spazio interno diventa così una continuazione del paesaggio esterno e conferisce al progetto una dimensione particolare. I colori delle opere originali sono stati sostituiti dai contrasti dei diversi legni utilizzati rivoluzionando l’assetto tradizionale dei progetti di Depero.

Un punto di riferimento per la Vallagarina e per Rovereto

omaggio cantina vivallis v. sgarbi itin 2 22 570

Vivallis, partner del Mart, affianca il Museo valorizzando la figura di un artista che nella sua lunga carriera ha creduto nell’arte totale, abbattendo le gerarchie tra linguaggi e spaziando dalla pittura al teatro, dalla scenografia alle arti applicate, dall’editoria alla pubblicità, dai giocattoli agli arazzi. Con questo ambizioso progetto Vivallis celebra l’artista e il suo percorso innovativo. La sala è stata presentata alle autorità, ai giornalisti e al pubblico dal presidente di Vivallis Mauro Baldessari e dalla direttrice Paola Gregori cui sono seguiti gli interventi dell'architetto Gianni Filideu, della responsabile della Casa d’Arte Futurista Depero Nicoletta Boschieo e del vulcanico presidente del Mart Vittorio Sgarbi che ha avuto parole di elogio per i responsabili della Cantina. 

omaggio cantina vivallis itin 6 22 570

Vivallis diventa così un punto di riferimento per il territorio della Vallagarina e per Rovereto, per la cultura e l’arte per tutti, con la sala, caratterizzata da enormi vetrate di fronte alla città e alle montagne, che sarà messa a disposizione per ogni tipo di evento, dotata dei sistemi multimediali più tecnologici, ma sarà possibile declinarla anche in sala ristorante grazie ad una cucina professionale, oltre allo spazio esterno. Per quanto riguarda i vini, Vivallis ha dedicato a Depero due dei suoi migliori vini: Depero Bianco e Depero Rosso. "Fare vino è un’arte e questi vini - ha spiegato il presidente della Cantina Mauro Baldessari - rappresentano la massima espressione artistica e qualitativa dei vini fermi del nostro territorio, un omaggio alla Vallagarina tutta. Si tratta di due blend moderni, dinamici e brillanti come la personalità del loro padrino che proprio qui, nel cuore della Vallagarina, trovò l'ispirazione per esprimere la propria arte creativa".

Depero Bianco Igt: un blend di Chardonnay, Incrocio Manzoni e Sauvignon

Il Depero Bianco Vigneti delle Dolomiti Igt nasce da un blend delle migliori uve Chardonnay, Incrocio Manzoni e Sauvignon provenienti dalle pergole delle alte colline della Vallagarina. Vino di grande eleganza e personalità, sapientemente assemblato, esprime al meglio le eccellenze vinicole della Vallagarina. Di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, al naso si offre ampio e suadente con un bell'equilibrio tra note fruttate e vegetali. All’assaggio, le note leggermente aromatiche si completano con una sapidità e una mineralità ben bilanciate. Vino versatile, si presta ad un'ampia gamma di abbinamenti: stuzzichini, antipasti, risotti agli asparagi e alle erbe spontanee di primavera.

Depero rosso Vallagarina Igt: un blend di Merlot e Lagrein

omaggio cantina vivallis itin 1 22 570

Il Depero Rosso Vallagarina Igt nasce dall'assemblaggio di due vitigni, il Merlot e il Lagrein, che in Vallagarina (in particolare sulla Destra Adige e sul conoide alluvionale del Leno) hanno trovato un habitat ideale per esprimere al meglio le caratteristiche più autentiche e tipiche delle due varietà. Un vino che affascina già alla vista per il suo colore rosso profondo con friflessi violacei. Al naso è ricco di fragranze: intenso e complesso, seduce con le sue "nuance" speziate e le carezzevoli note fruttate dei piccoli frutti. Al palato è secco, di struttura robusta, piacevolmente morbido grazie ad trama tannica vellutata, quasi setosa che offre ottimi spunti di abbinamento con numerose pietanze. Lo abbiamo assaggiato con la polentina, la fonduta al Puzzone di Moena e il tartufo di nero, una ghiotta proposta di Stefano Bertoni. Una bontà. In alto i calici. Prosit.

 

VIVALLIS S.C.A.
Via per Brancolino, 4 38060 Nogaredo (TN) ITALY
Tel. +39 0464 412073
info@vivallis.it 
www.vivallis.it 

Logo 2022 Itinerari dei sapori

©2022 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.