ENRICO BARTOLINI PRESENTA IL SUO "RISOTTO ALLE RAPE ROSSE E SALSA GORGONZOLA EVOLUZIONE"

Riceviamo da Ufficio Stampa Striscia la notizia e volentieri pubblichiamo.

Risotto Bartolini 570

A Striscia la notizia (Canale 5) torna l’appuntamento settimanale con la rubrica enogastronomica “Capolavori italiani in cucina”. Paolo Marchi, fondatore nel 2005 insieme a Claudio Ceroni di Identità Golose, incontra lo chef Enrico Bartolini, che presenta la ricetta del “Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola ‘Evoluzione’”. Enrico Bartolini, classe 1979, originario di Castelmartini in provincia di Pistoia, è lo chef più stellato d’Italia con un totale di 9 macaron distribuiti tra i vari ristoranti di cui si occupa. Entra in cucina giovanissimo e la voglia di imparare lo spinge presto a trasferirsi all’estero: prima a Londra da Mark Page, poi a Parigi, come sous chef di Paolo Petrini e a Berlino. Tornato in Italia, ad accoglierlo sono i fratelli Alajmo con i quali collabora per tre anni, tra La Montecchia e Le Calandre. Nel 2005 si lancia nella prima avventura in solitaria con la gestione del ristorante Le Robinie in Oltrepò Pavese, dove conquista la prima stella Michelin nel 2009. In Brianza, alla guida del Devero Ristorante, arriva alle due stelle Michelin nell’arco di soli due anni.

Enrico bartolini risotto 570

Nel 2016 Bartolini si trasferisce al Mudec di Milano, dove apre il ristorante che porta il suo nome che nel 2019 conquista la terza stella, riportando il massimo primato a Milano 33 anni dopo Gualtiero Marchesi. Il talento di Bartolini oltrepassa i confini milanesi: in pochi anni apre il Casual a Bergamo (una stella) e la Locanda del Sant’Uffizio nel Monferrato (una stella), poi approda all’Andana a Castiglione della Pescaia (una stella), al Glam al Palazzo Venart di Venezia (due stelle) e, infine, al Poggio Rosso di Borgo San Felice (una stella). Per il pubblico di Striscia, Enrico Bartolini propone la ricetta del “Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola ‘Evoluzione’”, diventato nel giro di pochi anni un classico apprezzato e imitato: un piatto tradizionale dell’Oltrepò che negli anni ha subito una “evoluzione” e oggi si presenta arricchito da due salse, alle noci e alle amarene, che si sposano con le rape e il gorgonzola, dando vita a un equilibrato risultato di sapori. La ricetta completa del “Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola ‘Evoluzione’”, così come tutte le altre della rubrica di Paolo Marchi, è consultabile sul sito di Striscia la notizia www.striscialanotizia.mediaset.it.

 

Ricetta "Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola ‘Evoluzione'"

Ingredienti per 4 persone:

Per il risotto:
1,2 lt circa Brodo vegetale
320 g Riso carnaroli
160 g Purea di rape rosse
100 g Burro
100 g Gorgonzola dolce
80 g Grana
50 g Vino bianco
Sale

Per la salsa di noci:
200 g Noci sgusciate e leggermente tostate
150 g Brodo vegetale
1 g Sale maldon

Per la salsa di amarene:
200 g Purea setacciata di amarene
100 gr Brodo vegetale
1gr Sale Maldon

Procedimento:

Per il risotto:
Tostare il riso in pochissimo burro. Bagnare con vino e lasciare sfumare. Aggiungere il brodo, il sale e cuocere per circa 11 minuti (non di più). Togliere dal fuoco e mantecare con burro, grana, poi la purea molto fredda di rape rosse e se il gusto lo richiede qualche goccia di limone. Quando ben cremoso stendere nel piatto. Sopra il riso, schizzare il gorgonzola, prima fuso a bagnomaria, con l’aiuto di un cucchiaio (alternandolo alla salsa di amarene).

Per la salsa di noci:
Frullare tutti gli ingredienti insieme per circa 10 minuti. Setacciare. Usare come “cornice” per il riso.

Per la salsa di amarene:
Frullare tutti gli ingredienti per qualche minuto ed usare per “macchiare” il riso, alternandola al gorgonzola.

Logo ItinaerarideiSapori bianco

©2021 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.