LODANO DI CORNIA DOC ROSSO 2018

di Giampietro Comolli

lodano tua rita etichetta 570

Era il 1995 quando andai per la prima volta a camminare le terre e le primissime vigne della val di Cornia e conobbi Rita. Scrissi il disciplinare Doc Val di Cornia in base più che a una realtà non esistente, piuttosto guardando molto oltre, ma con le necessarie fasi, compreso una Docg già allora. Oggi questo angolo di alta maremma Toscana, colline dolci metallifere, segnata qua e là da una antica macchia mediterranea ricca di foreste estese e da canali anche profondi, influenzato dalla brezza marina che arriva leggera e dalla forza di terre rosse, calde asciutte e poco piovose dell’entroterra volterrano, quell’Etruria primordiale. Ancora oggi i boschi di sughere o “suvero” segnano il territorio insieme agli olivi, anche spontanei, secolari. Suvereto stesso, il borgo centrale alla val del fiume Cornia, prende il nome dal sughero.

uva tua rita lodano 570

La Doc val di Cornia si estende fino a Piombino e Follonica sul mare, comprendendo la Docg Rosso val di Cornia e Suvereto Docg: tutte con base uve rosse Sangiovese, Merlot, Cabernet Sauvignon e altri vitigni a bacca rossa e bianca autorizzati in Toscana. Da qui l’importanza della zonazione e di un forte cambio di passo negli ultimi anni. L’azienda Tua Rita, oggi di 47 ettari vitati, si trova ai piedi del borgo antico di Suvereto, fra i boschi-riserva di Sassetta e Montioni, proprio nell’entroterra del golfo di Baratti così prezioso per il popolo etrusco. Terreni vitati posti su una leggera collina composti da un mix alternato di limo e argilla con presenze di microelementi minerali, strati di sabbia anche grossolana e blocchi di rocce. Le vigne sono coltivate tutte a cordone speronato, ma a volte semplice e a volte doppio a seconda della esposizione, del vitigno.

vigneti lodano tua rita 570

Lo stesso ci sono vigneti allevati a densità di 5000 ceppi ma anche 9000 ad ettaro sempre in base alle condizioni che legano vitigno, terra, resa, obiettivo. Nulla è lasciato al caso, ma è la natura che comanda, detta tempi, regole e mode. Così di fianco a una vigna di Sangiovese si trova allineato come in un giardino o in una prosa architettonica un vigneto di Merlot, o di Syrah e poco oltre verso il borgo il Cabernet Sauvignon, oppure poco più in là, per orizzonte il mare, vigna di Traminer, Riesling, Chardonnay, le autoctone, Ansonica e Vermentino …ricchezza di cultivar e ricerca del dettaglio. Da qui nascono le famose etichette, come i bianchi Perlato del Bosco e Lodano, i rossi Palazzetto Igt Toscana, il Giusto di Notri, il Rosso di Notri, il Per Sempre Syrah, il famoso Redigaffi e i più recenti Keir rosso e Keir Ansonica 2019, improntati a una vinificazione secondo l’antichissima tradizione etrusca della anfora di terra cotta.

cantina tua rita lodano 570

Per il Merlot meglio suoli argillosi sabbiosi. Tua Rita Lodano Rosso 2018 è ottenuto dall’assemblaggio di due uve che hanno molto poco in comune, il maturo solido garante Merlot (40%)con un difficile e esuberante Petit Verdot(60%). Macerazione lunga e lenta con continue follature. Separatamente vinificano nei tini grandi di legno troncoconici e maturano per almeno 12 mesi nei caratelli di legno per ottenere massima eleganza e rotondità tannica, mesi di riposo. Abito di un bel rosso intrigante vivo rubino. Quadro olfattivo accademico perfetto di erbe officinali tagliate, fieno di tarassaco e foglie di tabacco. In bocca è compatto e pieno, strutturato con sentori di confettura di prugna blu e di mirtillo rosso, armoniosa speziatura avvolgente tannini morbidi ed eleganti, finale ricco e lungo con toni raffinati di eucalipto e di cacao su un fruttato fresco.

@amemipiacecon® tagliolini carbonara classica di guanciale rosso d’uovo e pecorino stagionato toscano oppure griglia di costine d’agnello con carote al burro oppure fagiano arrosto con ripieno di castagne e noci oppure tagliere di formaggi a pasta dura come castelmagno, bitto, puzzone e vezzena


Tua Rita
Località Notri 81, 57028 Suvereto (LI)
Tel + 39 0565829237
info@tuarita.it 
www.tuarita.it 

Logo ItinaerarideiSapori bianco

©2021 itinerarideisapori.it All Rights Reserved.